21 luglio 2005

Uberman day 3 (EOF)

Anche questo giorno non è andato molto bene. Il sonno delle 4 si è prolungato fono alle 8 e, anche se stranamento sono riuscito ad addormentarmi a mezzogiorno, poi non ho più dormito fino ad adesso (ho saltato 3 sonni quindi). Devo dire che non mi sento peggio di ieri, ma di questo passo non riuscirò mai a passare a un ciclo polifasico, devo dare dei segnali chiari al mio corpo. Quindi ho deciso di smetterla, per ora.
Pare che comunque il ciclo di Uberman non sia una cosa sostenibile sul lungo periodo, dopo qualche mese si indebolirebbero le difese immunitarie e la salute peggiorerebbe. Ma anche su questo, come su quasi tutto riguardante il sonno, ci sono molte voci contrastanti ed è difficile capire come stanno realmente le cose. Forse anche questo è una cosa molto personale, pare per esempio che Da Vinci dormisse per tutta la vita secondo un ciclo del genere.
Ad ogni modo mi intriga l'argomento, forse proprio perchè ci sono poche chiarezze, e non è escluso che in futuro riprovo a esperimentare un po'.
Buona notte!

20 luglio 2005

Uberman day 2

Di notte mi sentivo abbastanza stanco, ma con l'arrivo di una bella giornata di sole mi sentivo già meglio, ad ogni modo non mi sentivo peggio che il giorno prima. Forse però questo è anche perchè il mio sonno delle 8 durò fino a oltre le 10 quando passò mia madre a svegliarmi. Di conseguenza alle 12 non riuscii a dormire, ma questo non sembra aver influenzato molto il mio stato. Purtroppo però né alle 20 né a mezzanotte sono riuscito a prendere sonno nonostante fossi decisamente stanco con la conseguenza che ora mi sento in modo terribile.
Durante l'ultimo di questi tantativi di addormentarmi mi successe qualche volta una cosa strana: mi sembrava in qualche modo di addormentarmi rimanendo però cosciente, mi si oscurava la vista, anche se avevo già gli occhi chiusi, e sembravo entrare in una sorta di trance, in qualche modo distaccato dal mondo esterno, e una ondata di calore percorreva tutta la mia pelle. La mia coscienza e i miei sensi però mi riportavano in fretta a essere di nuovo normalmente sveglio. È strano. Sembra che il mio corpo cercava di addormentarsi senza riuscirci.
Penso che ciò che mi tiene sveglio sia principalmente l'adrenalina, creata dalla tensione se non mi riesco ad addormentarsi subito. Non c'è sostanza più potente per rimanere svegli e vigili dell'adrenalina, purtroppo però in questo caso non è quello che voglio.
Spero davvero che d'ora in avanti vada meglio, che sarei stato molto stanco l'avevo messo in conto, ma vorrei almeno riuscire ad addormentarmi.
Se le cose ora non si metteranno un po' meglio potrei anche decidere di fermarmi quà con questo esperimento. Anche se mi dispiacerebbe lasciare già così presto...

19 luglio 2005

Uberman day 1

Il primo giorno è andato... prima delle 8 del mattino non sono riuscito a dormire per niente, allora però in cambio ho dormito 3 quarti d'ora in troppo, fino a quando non mi ha svegliato una chiamata sul mio cellulare. Anche nel sonno delle 20 non sono riuscito ad addormentarmi, sebbene fossi abbastanza stanco. Non ero particolarmente produttivo oggi, ma sono riuscito a fare le cose normali che avrei fatto altrimenti e le mie capacità non sembrano essere diminuite molto, forse c'è stata una leggiere diminuzione nella capacità di concentrazione. Dopo l'ultimo sonno di mezzanotte mi sento parecchio stanco invece, mi bruciano un po' gli occhi e ho la senzazione che se mi coricassi per qualche minuto non riuscirei a stare sveglio, penso che su questo influisca anche il fatto che ora è notte e a quest'ora il mio corpo è abituato a dormire.

17 luglio 2005

Uberman day 0

Ok, ora per un po' non dovrei avere molto da fare. L'esame è finito (ho preso 90! ridicolo come risultato per quanto è alto...) e non ho neanche nessun lavoro alla fine. Per questo ho deciso di iniziare oggi a passare a un sonno polifase dormendo circa 25 minuti ogni 4 ore, più precisamete le 25 minuti precedenti le 4, 8, 12, 16, 20 e 24. Non sono affatto sicuro se riuscirò nel mio esperimento e neanche so se sarà possibile mantenere un ciclo polifasico quando inizierò l'università ad ottobre, ma almeno voglio provare a vedere come si comporterà il mio corpo.
Soprattutto all'inizio sarà una bella sfida anche per la mio forza di volontà, campo in cui non ho mai brillato. Nei primi giorni, quando il corpo è ancora "abituato" al sonno monofase, si raggiunge solo uno stato di sonno superficiale, senza REM, in cui il corpo si riposa ben poco, pei cui sarà difficile non riaddormentarsi dopo il suono della sveglia, ma io ce la metterò tutta.
Voglio anche tenere un diario su questo blog del proseguimento di questa mia avventura, sia perché è una cosa interessante e non credo ci sia ancora un blog del genere in italiano, mentre in inglese ce ne sono numerosi (A proposito, pensavo anche di aggiungere un articolo sull'argomento su wikipedia, visto che in italino non c'è ancora) sia perché almeno ho una cosa in più da fare nelle notti in cui avró tempo in abbondanza...

07 luglio 2005

\o/ finalmente ho finito l'esame :D

Stamattina ho fatto l'ultima prova d'esame, finalmente. Pensavo che questo momento non sarebbe arrivato mai più... Ovviamente la notte prima non ho dormito quasi niente, ma quello già me lo aspettavo. Comunque sono andato abbastanza bene (credo) soprattutto la tesina sembra che abbia fatto una certa impressione, per quanto riguarda il resto, ho girato un po' intorno alle domande che mi hanno fatto, ma non mi sembra che gliene importasse molto... Sono sicuro però che se dovessi fare un esame serio, con degli esaminatori esterni, seguendo quello che dovrebbe essere il programma non passerei assolutamente, questo mi riporta al fatto che la serietà dell'attuale sistema scolastico è quantomeno discutibile.

Un'altra buona notizia è che ieri la proposta sui brevetti software è stata bloccata dal parlamento europeo con 645 voti (contro i 14 contrari e 18 astenuti), per fortuna certe volte le cose vanno ancora nel verso giusto. Rattrista però vedere come la notizia viene riportato da molti mass media, definendo la legge come garante della proprietà intellettuale e delle innovazione, tralasciando il fatto che per quanto riguarda il diritto d'autore esiste già una legislatura aggressivissima ovvero quella sul copyright, basta inserire il proprio nome insieme a una nota sul copyright (e forse neanche questo è necessario, non ne sono sicuro) in una qualsiasi opera d'intelletto perchè questa sia protetto per 75 anni (che secondo me sono anche troppi). Inoltre i brevetti classici come quelli sulle invenzioni nel campo dell'alta tecnologia rimangono perfettamente validi.